scarica PDF Stampa l’articolo Segnala l’articolo

SASSARI e dintorni

- di Redazione  -

Secondo centro abitato dell’isola per numero di abitanti, Sassari è uno scrigno di tesori tutti da esplorare che contribuiscono ad arricchire la Sardegna di luoghi preziosi legati non solo alle sue spiagge ma anche ad un entroterra particolare e, in alcuni tratti, misterioso.

1 agosto 2012

Secondo centro abitato dell’isola per numero di abitanti, Sassari è uno scrigno di tesori tutti da esplorare che contribuiscono ad arricchire la Sardegna di luoghi preziosi legati non solo alle sue spiagge ma anche ad un entroterra particolare e, in alcuni tratti, misterioso.

Domus de janas, menhir e nuraghi sono visibili in tutta la zona circostante la città: basta prendere l’auto e dirigersi verso la periferia per incontrare resti antichi di una civiltà che ancora fa sentire la sua presenza.

Il centro storico di Sassari ospita edifici religiosi di grande prestigio, come la Cattedrale di San Nicola di Bari, la chiesa di Santa Maria di Betlem e la chiesa di Sant’Apollinare, la più antica della città.

Ed è qui che il 14 e 15 agosto si tiene una delle feste più grandi di tutta l’isola: i Candelieri. La città viene infatti percorsa, dal tardo pomeriggio fino a notte fonda, dai cittadini che reggono nove monumentali ceri di legno accesi la cui valenza sta nel sciogliere il voto alla Vergine Assunta che, nel XVI secolo, salvò la città dalla peste.

Da non perdere l’area archeologica del Monte d’Accoddi appartenente al periodo della Sardegna prenuragica.

Per farvi un’idea della spettacolare bellezza di questo luogo sacro, ecco un video che riassume la sua valenza

 

BERCHIDDA

A 70 chilometri circa da Sassari sorge Berchidda, un centro di circa 3.300 abitanti abbarbicato sui primi contrafforti granitici del Limbara nella regione storica del Logudoro. Dalla sua posizione collinare è inutile dire che si gode di una vista spettacolare sui vigneti e sulle valli sottostanti che lo rendono ancora di più un paesino dalle mille sfaccettature e attrattività.
Uno degli eventi a cui il centro è indissolubilmente legato è senza dubbio il Time in Jazz, festival di musica jazz fondato dal trombettista Paolo Fresu che qui è nato e cresciuto.

Quest’anno il festival, che si svolgerà dal 9 al 16 agosto prevede la partecipazione di artisti come Bill Frisell, Omar Sosa, Trilok Gurtu, Maria Pia De Vito, Antonello Salis, Daniele Sepe e Paolo Angeli e avrà come tematica: il fuoco
Ogni anno, da 25 edizioni, infatti, la cittadina si popola di turisti, musicisti e appassionati del genere che si riversano nei luoghi predisposti del festival per fare baldoria e condividere questo grande spettacolo dal vivo in cui musica, danza, rispetto dell’ambiente e tradizioni locali si uniscono in un mix indimenticabile.
Sfidiamo qualunque persona, infatti, a recarsi a Berchidda e non divertirsi: nessuno torna senza un divertente aneddoto o senza il sorriso sulle labbra da questo luogo incantato e senza tempo.

A Berchidda ha inoltre aperto i battenti nel 2009 il nuovo Giardino delle Farfalle, voluto dall’Ente Foreste della Sardegna e che oggi conserva, completamente libere, migliaia di esemplari di farfalle rare ed endemiche della Sardegna che si nutrono del nettare dei fiori piantati e spontanei.

 

 

 

 

Tags: , , ,

Lascia un Commento

I campi con * sono obbligatori. Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico!

In alternativa puoi commentare utilizzando il tuo profilo facebook cliccando sul relativo bottone

Connect with Facebook