scarica PDF Stampa l’articolo Segnala l’articolo

Editoria: una cordata di giornalisti per salvare il “News of the World”

- di Redazione  -

11 luglio 2011

C’è una cordata per salvare il News of the World e rilanciare il tabloid domenicale, chiuso a seguito dello scandalo delle intercettazioni, come serio giornale investigativo. Lo rivela l’Independent, riferendo che un consorzio di personalità del mondo dei media e dell’imprenditoria sta tentando di organizzare un piano per rilevare la testata del tabloid.
A capo dell’operazione, scrive il quotidiano britannico, c’è Susan Douglas, ex direttore del Sunday Express ed ex vice direttore del Sunday Times, che vanta anche una lunga esperienza dirigenziale nel mondo dei media in Gran Bretagna.
“Vogliamo salvare la libertà di stampa a beneficio del pubblico popolare, che non legge quotidiani come il Financial Times, l’Independent o il Guardian. Credo sia importante e che valga la pena farlo”, ha detto la Douglas.
La Douglas, che ha già avuto contatti con alcuni editori e investitori, ha spiegato che il tentativo di salvataggio dovrà essere fatto in tempi rapidi, prima che la possibilità di rilevare la testata, pubblicata per la prima volta 168 anni fa, vada in fumo.
Secondo il piano di salvataggio, ha riferito ancora la Douglas, l’attuale staff del News of the World, compreso il direttore Colin Myer, verrebbe rilevato dalla attuale proprietà, la News Corp di Rupert Murdoch, e trasferito alla nuova proprietà. La Douglas si è detta convinta che, anche se News Corp si opponesse al tentativo di salvataggio rifiutandosi di cedere la testata, il piano troverebbe il sostegno dell’opinione pubblica britannica.

Fonte: Adnkronos

Tags: ,

Lascia un Commento

I campi con * sono obbligatori. Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico!

In alternativa puoi commentare utilizzando il tuo profilo facebook cliccando sul relativo bottone

Connect with Facebook