scarica PDF Stampa l’articolo Segnala l’articolo

Biennale: un campeggio di 16 artisti con il progetto “Pirate Camp”

- di Redazione  -

8 maggio 2011

Dopo aver compiuto una delle azioni artistiche più memorabili dell’edizione nel 2007, l’Attacco Pirata su una chiatta sormontata da un enorme Coniglio gonfiabile culminato nell’esplosione di 52 colpi di cannone (http://coniglioviola.com/it/attacco-pirata-biennale-venezia), CONIGLIOVIOLA torna alla  Biennale di Venezia con un progetto che si preannuncia tra i più innovativi e interessanti dell’edizione 2011: il PIRATE CAMP.

Dal 31 maggio al 6 giugno, la 54°Biennale sarà teatro di un campeggio destinato a ospitare 16 giovani artisti internazionali, selezionati in collaborazione con gli artist run space italiani ed europei. Ciascun artista abiterà una tenda che potrà personalizzare e allestire con i propri lavori, rendendo il PIRATE CAMP uno straordinario padiglione all’aria aperta, un’installazione collettiva e vivente.
Nelle parole dell’ideatore del progetto, Brice Coniglio – capitano di CONIGLIOVIOLA – il senso dell’operazione: “Le biennali d’arte, come le fiere internazionali o le grandi mostre, costringono i giovani artisti ad affrontare spostamenti e soggiorni spesso onerosi. Per questo motivo abbiamo pensato a un campeggio pirata che permetta a giovani artisti di soggiornare gratuitamente e che, nello stesso tempo, sia una piattaforma attraverso cui favorire lo scambio di esperienze, la nascita di collaborazioni, la creazione di un vero e proprio network internazionale.
L’analogia tra la figura dell’artista e quella del pirata/accampato è l’aspetto su cui ci interessa fare leva da un punto di vista filosofico: uno status di extra-territorialità che diviene condizione privilegiata per l’osservazione e la rappresentazione del mondo”.
In perfetto stile corsaro, il PIRATE CAMP di CONIGLIOVIOLA infrangerà per la prima volta lo storico divieto di campeggio a Venezia.
Gli artisti che volessero partecipare possono già candidarsi sul sito  www.pirate-camp.org.

Tags: , , , ,

Lascia un Commento

I campi con * sono obbligatori. Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico!

In alternativa puoi commentare utilizzando il tuo profilo facebook cliccando sul relativo bottone

Connect with Facebook